Spedizione gratuita in Germania a partire da 70€

CHE EFFETTO HA IL BRODO? – SALUTE GASTROINTESTINALE

L’intestino è costantemente nel fuoco incrociato di tossine e agenti patogeni. Allo stesso tempo, tuttavia, deve lavorare e assorbire i nutrienti dal suo cibo. Quindi è spesso colpito: Lo stile di vita moderno porta spesso a problemi intestinali come costipazione, flatulenza, diarrea o sindrome dell’intestino irritabile. Questo è problematico per tutto il corpo, perché l’80% delle cellule immunitarie si trova nell’intestino. Un brodo sano può avere un effetto calmante a beneficio di tutto il corpo. Il brodo è un alimento antinfiammatorio, che può aiutare a prevenire gravi malattie grazie alle sue molte buone proprietà. Bere un brodo sano per la diarrea, ad esempio, fornisce i fluidi e i minerali di cui c’è urgente bisogno.
 

Scopri di più in questo articolo:

  1. Brodo sano per la sindrome dell’intestino stagnante
  2. Brodo sano per la sindrome dell’intestino irritabile (RDS)
  3. Brodo sano per la celiachia
  4. Brodo sano per la decolonizzazione dell’intestino tenue (DDFB)
  5. Brodo sano per disturbi di stomaco/a>

 

1. brodo sano per la sindrome dell’intestino stagnante

Sempre più studi suggeriscono che i problemi intestinali sono la causa principale delle malattie autoimmuni e di altre malattie. Molte persone, per esempio, sono affette dalla sindrome di Leaky Gut senza saperlo. Questa sindrome descrive una parete intestinale permeabile ed è considerata da molti esperti di nutrizione la causa di numerose malattie infiammatorie croniche. L’intestino è la sede del nostro sistema immunitario – dopo tutto, l’80% di tutte le cellule immunitarie si trova nell’intestino. Un’alimentazione scorretta, alcool, antibiotici e infezioni possono danneggiare la parete intestinale, rendendola “piena di buchi”. Se la parete intestinale è troppo permeabile, tossine e batteri possono entrare nel flusso sanguigno. Il sistema immunitario attacca queste particelle per rimuoverle dal corpo. Quindi il corpo innesca una risposta immunitaria. Anche se questo dovrebbe proteggere l’organismo, ogni risposta immunitaria provoca infiammazione. D’altra parte, i farmaci antinfiammatori come l’ibuprofene sono spesso assunti, ma a volte hanno gravi effetti collaterali. Preso in combinazione con l’alcool, possono distruggere ancora di più la parete intestinale e l’intestino sta peggiorando.

I possibili sintomi della sindrome dell’intestino stagnante sono allergie stagionali, nuova ipersensibilità a determinati alimenti, problemi della pelle (eczema, acne o herpes zoster), ma anche problemi intestinali (dolore, gonfiore o sindrome dell’intestino irritabile), nonché disturbi d’ansia e depressione. Ma solo un test del budello stagno può dire se soffrite della sindrome. Il test della zonulina è il test più significativo.

Al fine di contrastare il Leaky Gut, si consiglia di cambiare la dieta. I cereali, il glutine, i prodotti lattiero-caseari, lo zucchero raffinato, gli alimenti trasformati industrialmente e gli alimenti geneticamente modificati dovrebbero essere eliminati dalla dieta. Una dieta secondo le linee guida Paleo è ricca di sostanze nutritive e utile nel caso della sindrome dell’intestino cieco: carne, pesce, pesce, frutti di mare, verdure, uova, frutta, noci, erbe e – il brodo osseo dovrebbe essere principalmente in tavola. Perché il brodo osseo è un alimento facilmente digeribile e calma l’apparato digerente.

Il brodo osseo contiene anche molti minerali importanti come calcio e magnesio, ma anche collagene e gelatina, che aiutano a riparare la mucosa intestinale. Collagene e gelatina supportano la rigenerazione della mucosa intestinale e la sigillano, per così dire. Il collagene ha una sorta di effetto colla e funziona come un kit di riparazione nell’intestino. Come componente della gelatina, il brodo osseo contiene anche l’amminoacido glutammina non essenziale. Questo aiuta a proteggere la parete intestinale e a rinforzarla contro i danni futuri, eliminando così la causa più importante della sindrome dell’intestino cieco. Questo permette all’intero sistema digestivo di funzionare meglio e di assorbire meglio i nutrienti dal cibo. Oltre al collagene, il brodo osseo contiene anche acido ialuronico, che favorisce la rigenerazione dell’intestino. Inoltre, un brodo osseo di animali da pascolo è ricco di acidi grassi omega-3 anti-infiammatori, che possono ridurre la necessità di farmaci antinfiammatori. Inoltre, la flora intestinale dovrebbe essere rafforzata. Nota bene: per la sindrome dell’intestino stagnante è sempre consigliabile un consiglio nutrizionale professionale.

 

2. brodo sano per la sindrome dell’intestino irritabile (RDS)

La funzione intestinale irritabile è disturbata. I sintomi dell’intestino irritabile sono simili a quelli dell’intestino tenue, ma differiscono per cause e fattori di rischio. Diarrea, costipazione, flatulenza e forti dolori addominali sono tra i sintomi più comuni della RDS. I sintomi spesso peggiorano con lo stress. È estremamente difficile per le persone colpite condurre una vita normale, poiché la malattia scoppia di continuo e i sintomi sono solitamente gravi.

La causa dell’RDS non è nota. Ma ci sono numerose ipotesi. Da un lato, si sospetta che nella sindrome dell’intestino irritabile il naturale movimento intestinale sia disturbato. Ciò significa che i movimenti per trasportare il cibo digerito non sono ottimali. D’altra parte, una maggiore permeabilità della mucosa intestinale può anche scatenare sintomi intestinali irritabili. Una maggiore attività immunitaria nella mucosa intestinale potrebbe anche essere la causa. Inoltre, le persone che hanno avuto gravi infezioni gastrointestinali hanno sei volte più probabilità di essere colpite. Anche una flora intestinale disturbata o un disturbato equilibrio della serotonina possono contribuire alla sindrome dell’intestino irritabile. Inoltre, i sintomi di RDS spesso peggiorano sotto stress psicologico. Lo stress può quindi agire come fattore scatenante e amplificatore della sindrome. Le donne contraggono la malattia da due a tre volte più frequentemente degli uomini.

Nella diagnosi di sindrome dell’intestino irritabile c’è sempre un concetto di trattamento individuale con farmaci, rimedi erboristici, omeopatia, probiotici, riduzione dello stress e un cambiamento nella dieta. Le misure più comuni contro l’RDS sono la somministrazione di lassativi e farmaci, nonché la meditazione e la psicoterapia. Un cambiamento nella dieta può alleviare i sintomi e aumentare il benessere. Le persone colpite devono evitare qualsiasi cosa che metta troppa pressione sull’intestino. In particolare, la dieta FODMAP (abbreviazione di oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi, monosaccaridi e polioli fermentabili) è ideale per i pazienti RDS: non contiene carboidrati fermentati, prodotti caseari e alimenti fermentabili contenenti zuccheri. Invece, essi sono preferibilmente sostituiti da pasti semplici e naturali, autopreparati, che supportano la salute gastrointestinale funzionante. Il brodo osseo è un alimento facilmente digeribile che sostiene l’organismo e aiuta ad alleviare i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile. L’unica cosa importante è raggiungere un brodo di alta qualità. Potete leggere di più su questo argomento nell’articolo Qualità: Qual è il miglior brodo?

 

3. brodo sano per la celiachia

La celiachia è una malattia autoimmune che colpisce l’intestino tenue. L’organismo reagisce negativamente alla gliadina proteina del glutine, contenuta in tutti i cereali contenenti glutine, formando anticorpi. La differenza rispetto all’allergia al grano è che la celiachia si verifica con un diverso meccanismo del sistema immunitario. Un’allergia al grano non solo danneggia l’intestino, ma innesca anche una risposta immunitaria generale nell’organismo. Se si mangia glutine quando si ha la celiachia, si danneggia l’intestino. Perché il sistema immunitario attacca il tessuto dell’intestino tenue. I villi sono danneggiati e l’assorbimento dei nutrienti è disturbato o nel peggiore dei casi anche completamente paralizzato. Inoltre, le persone colpite hanno un maggior rischio di essere colpite anche da altre malattie autoimmuni, poiché il sistema immunitario è indebolito dalla celiachia. Inoltre, l’intestino non funzionante e la conseguente carenza di sostanze nutritive favoriscono il danneggiamento di altri organi.

È quindi difficile o impossibile per le persone colpite assorbire minerali e sostanze nutritive e vitamine liposolubili. I sintomi della malattia sono particolarmente evidenti nel tratto digestivo: forti crampi addominali, flatulenza, diarrea cronica e afte sono tra i possibili sintomi. Anche la perdita di peso, l’esaurimento, l’anemia, ma anche l’osteoporosi e l’osteopenia (ridotta densità ossea) possono essere il risultato della celiachia. La malattia può anche portare all’intolleranza al lattosio. Se le cellule dell’intestino tenue vengono distrutte, non possono produrre lattasi.

Se la celiachia rimane inosservata, le persone colpite di solito soffrono per anni. Purtroppo, purtroppo, non ci sono cure o trattamenti medici per la malattia. Ma un cambiamento ragionevole nella dieta può aiutare ed è l’unica cosa che le persone colpite possono fare.

C’è una predisposizione ereditaria alla celiachia. Le persone colpite devono mangiare assolutamente senza glutine per tutta la vita. La celiachia può anche causare reazioni acute a cibi che contengono solo minime tracce di glutine (come salsicce, salse pronte al consumo e altri cibi pronti). Un brodo sano aiuta a riparare la parete intestinale danneggiata. Come per la sindrome dell’intestino stagnante, anche la glutammina della gelatina è responsabile di ciò – un importante aminoacido per la riparazione e il rafforzamento dei villi intestinali. Questo permette un migliore assorbimento dei nutrienti. Il brodo osseo può aiutare ad alleviare l’infiammazione che causa la malattia nell’intestino tenue. L’assunzione di brodo per la diarrea, ad esempio, è un modo delicato per assorbire importanti sostanze nutritive.

 

4. il brodo sano per la decolonizzazione dell’intestino tenue (DDFB)

La diagnosi di malocclusione dell’intestino tenue è difficile. I sintomi si manifestano anche in molti altri disturbi digestivi: Flatulenza, dolore addominale, costipazione o diarrea possono indicare DDFB. Si verifica quando il normale equilibrio batterico nell’intestino tenue è disturbato.

Il tratto gastrointestinale deve essere immaginato come un sistema di muscoli che lavorano insieme per trasportare la porridge alimentare al colon. In un intestino tenue sano ci sono batteri – ma il loro numero dovrebbe essere molto più piccolo che nell’intestino crasso. Inoltre, altri ceppi batterici vivono solitamente nell’intestino crasso che nell’intestino tenue. Se è presente un DDFB, i muscoli responsabili del trasporto del cibo attraverso il tratto digestivo sono indeboliti o addirittura paralizzati. Si presume che il lembo ileocecale tra l’intestino tenue e quello crasso, che dovrebbe essere aperto in una sola direzione, non sia “stretto”. La conseguenza è che i batteri dell’intestino crasso migrano nell’intestino tenue e possono moltiplicarsi a causa del pastone alimentare. Questo è problematico per l’intestino tenue, che è povero di batteri.

Come già accennato, i sintomi di un DDFB sono spesso ambigui. Se la malattia non viene individuata troppo a lungo, l’organismo non può più assorbire sufficienti vitamine e minerali. Anche se la diagnosi non è molto semplice, il test dell’alito di idrogeno, che misura la quantità di anidride carbonica, idrogeno e metano nel respiro del paziente, può aiutare. Se questo rapporto è disturbato, il test indica un DDFB. Si prega di chiedere al medico se si pensa di soffrire di una malocclusione dell’intestino tenue.

Una volta che la diagnosi è stata fatta, ci sono varie opzioni di trattamento. Uno di essi è costituito da antibiotici, ma purtroppo il loro effetto non è permanente. La probabilità di una ricaduta è rapidamente ridotta da un cambiamento coerente nella dieta. Questo crea un nuovo ambiente sano nel tratto gastrointestinale. Gli alimenti difficili da digerire dovrebbero eliminare i pazienti del DDFB dalla loro dieta, così come gli alimenti nutrizionali e quelli ad alto contenuto di fruttosio. Soprattutto, un brodo osseo sano può essere estremamente benefico per i pazienti DDFB. Come si è visto, ha un effetto antinfiammatorio grazie agli acidi grassi omega-3 – in quanto viene cucinato a partire da ossa di animali al pascolo alimentati in modo appropriato alla specie – e il suo elevato contenuto di collagene aiuta a rigenerare la mucosa intestinale. Bere brodo con diarrea, ad esempio, ha un effetto positivo sulla digestione.

La gelatina in un ricco brodo osseo favorisce anche la crescita di batteri intestinali buoni e favorisce un microbioma sano (flora intestinale).

 

5. brodo sano per disturbi di stomaco

Inoltre, il brodo è adatto come dieta leggera e facilmente digeribile per dolori allo stomaco, crampi allo stomaco, bruciore di stomaco, ulcere allo stomaco o gastrite. In particolare, la glicina, componente principale del collagene, ha un effetto protettivo sullo stomaco e sull’intestino ed è contenuta in un buon brodo osseo che ha formato molta gelatina. La glicina costituisce un terzo del collagene.

La glicina è un aminoacido glucogenico. “Glucogeno” significa “produzione di zucchero”. La glicina favorisce la digestione dei grassi stimolando la produzione di bile nel fegato. A causa di queste proprietà, la glicina si trova spesso negli inibitori degli acidi da banco. I medici raccomandano la glicina per i disturbi gastrointestinali e il reflusso. La parola riflusso descrive il riflusso dell’acido gastrico nell’esofago, cioè la pirosi. I segni tipici sono spesso la ruttura acida e il dolore bruciante dietro lo sterno. Così, la gelatina contenuta in un brodo osseo può aiutare ad alleviare le sofferenze fastidiose e persino prevenirle del tutto.

I fast food e i cibi pronti possono rendere la nostra vita quotidiana più confortevole, ma ne paghiamo un prezzo: La mancanza di sostanze nutritive, il sovrappeso e numerose malattie sono favoriti da questa dieta. Se torniamo alle radici dell’alimentazione umana, possiamo cambiare positivamente il nostro stile di vita e promuovere la nostra salute. Un brodo sano che si aggiunge regolarmente alla dieta è uno di questi alimenti. Il brodo per la diarrea, ad esempio, può aiutarvi a rimettervi in piedi molto rapidamente. Per saperne di più sul contenuto di nutrienti nell’articolo Ingredienti: Cosa c’è nel brodo?

 

 

uoi saperne di più e avere una panoramica generale sul brodo argomento? Clicca qui per leggere l’articolo : BRÜHE – TUTTI GLI UOMINI DOVREbberano essere

 

 

 

Fonti:

Superfood Knochenbrühe – Ariane Resnick

Brodo – Marco Canora

https://bonebrox.com/knochenbruehe-fuer-gesundheit-und-wohlbefinden/

https://jarmino.de/blog/knochenbruehe-leaky-gut-syndrom/

https://www.netdoktor.de/krankheiten/reizdarm/

 

#omaslieblingsu Instagram

Posta le tue foto su Instagram e tagga @bonebrox.

Con un po’ di fortuna puoi vincere un codice sconto del 10% e ti includeremo nella nostra Hall of Brox!

2019-10-18T09:42:35+02:00